Make-up: da passione a lavoro

Make-up: da passione a lavoro

Fare un lavoro che piace è il desiderio di tutti, ma che, purtroppo, capita a pochi. Eppure c’è chi riesce, con forza di volontà e pazienza, a trasformare la propria passione in un mestiere:  ne sono esempio le tante ragazze (di cui ho letto l’esperienza in internet) che sono riuscite a far divenire la creatività e l’amore per il trucco la loro fonte di guadagno.

E’ un po’ un sogno di tutte le ragazze, specialmente quelle addentrate nel mondo della bellezza, della moda, e appunto del makeup, lavorare in questo ambito.
Io sono la prima ad offrirmi di truccare chi mi sta a attorno per qualche occasione, ed è una cosa che da anche soddisfazione :)
C’è da dire però che questa passione non è in tutte forte e predominante allo stesso modo… E sicuramente pur amando riprodurre look su se stesse e le altre, non tutte vorrebbero svolgerlo come mestiere, ed io mi metto tra queste.
Il ruolo di Makeup Artist è più di quello che si vede e si conosce.
Il truccatore professionista deve interpretare le esigenze dei clienti per produrre un trucco che sia allo stesso tempo una rappresentazione visiva creativa e tecnicamente accurata. Il make-up richiesto può essere quello base, ma può arrivare ad essere estremamente complesso per la realizzazione di veri e propri effetti speciali. Un makeup artist deve essere in grado di realizzare look semplici o da occasione tanto quanto quelli teatrali e cinematografici.
Capirete dunque che non basta solo la passione per il mondo della bellezza e del trucco, ma servono soprattutto creatività, professionalità e tecnica.
Non per forza è necessario un Titolo per entrare in questo mondo, ovviamente è utile se si vorrà crescere professionalmente, ma si potrà prenderlo una volta addentrate nel mondo e dopo aver capito se realmente fa per voi.
Come primo approccio sarebbe meglio optare per un lavoro part time, ritagliando dalla vostra quotidianità e normale attività giornaliera, un po’ di tempo per questa nuova avventura. Non c’è bisogno di fretta, occorrono i giusti tempi e bisogna sondare bene il terreno.
Un ottimo modo per iniziare è quello di truccare i vostri conoscenti ed amici, o proporre una collaborazione con delle profumerie e saloni che frequentate offrendo delle sedute gratuite (come in tutti i lavori anche qui occorre un po’ di gavetta ;) ).
Ma i modi per promuovere se stessi sono tanti, ad oggi internet offre diversi siti dove mettere i propri annunci di lavoro gratuiti: occorre fare tutto il possibile per entrare a contatto con la gente ed iniziare a farsi conoscere. Dopo qualche primo lavoro, grazie al cliente soddisfatto, il passaparola penserà ad accrescere la vostra fama nel settore .
Penso che il lavoro di makeup artist sia impegnativo ma molto soddisfacente, e mi dispiace che a volte venga sminuito e considerato parte del lavoro di altri mestieri, ad esempio quello delle estetiste. Il fatto che si occupino, oltre delle loro normali attività estetiche, anche di truccare, non vuol dire che siano delle Makeup Artist, sono due mestieri diversi, un’altra storia. E mi piacerebbe vederne in giro di più di vere makeup artist, che un po’ anche invidio: l’idea di tenersi sempre aggiornate su strumenti di lavoro, nuovi prodotti, mode nei colori, nuovi stili, anche nell’ambito delle acconciature e abbigliamento, dico la verità, mi fa tanta gola… ma basta tornare lucide… non fa per me… come ho detto ci vuole creatività e davvero TANTA passione.

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook

Leave a reply

*

*

Your email address will not be published. Required fields are marked *