Blog

Si è diffusa da poco una notizia che ha scatenato molta frenesia tra le Beauty Blogger: il prossimo avvio anche in Italia dell’iniziativa Glossy Box.

Di cosa si tratta?

Glossy Box è l’iniziativa che si propone di far testare alle amanti ed “intenditrici” del settore le ultime novità in ambito di bellezza, makeup e cosmesi.

Come funziona?

Mensilmente si può aderire e richiedere la propria Glossy Box, contenente 5 prodotti (delle miniature) scelti tra le ultime novità e i trend dei marchi più prestigiosi. Il costo per ricevere ogni mese la Glossy Box si aggirerà intorno ai 10 €.

Una volta effettuata richiesta non ci resta che aspettare la Glossy Box che verrà inviata direttamente a casa nostra, e che conterrà, oltre ai prodotti da testare, informazioni, consigli e tutto ciò che ci servirà.

Ricevuta la Glossy Box, avremo tutto il tempo per testare i prodotti senza alcuna pressione o scadenza, per poi parlarne e recensirli sui nostri canali di diffusione.

Dite la verità… Quanto vi fa gola questa iniziativa? <3 A me tanta… forse troppa!
La lista dei marchi partner di Glossy Box Italia non è ancora stata divulgata, ma dando un’occhiata ai siti degli altri paesi in cui l’iniziativa è già attiva, sono proprio delle chicche da non lasciarsi sfuggire!
Il sito (http://www.glossybox.it/) è ancora in StandBy, ma è possibile inserire il proprio indirizzo email per essere informate quando partirà l’iniziativa… manca poco! :)
Nel frattempo potete registrarvi alla pagina Facebook di Glossy Box Italia qui http://www.facebook.com/GlossyBox.it per rimanere aggiornate in tempo reale.

Non ci resta che aspettare :D

UPDATE 03/10/11 Il sito  http://www.glossybox.it/ è Online!

Tutte le info QUI-.

 

 

Comments

  • Noo..che tristezza! Ancora?!
    Ma questa gente non ha da fare? no??

    Oggi su youtube una ragazza ha fatto un video denunciando una tizia che le ha fregato i video e “l’identità”…

    siamo ai minimi storici.
    rispetto per gli altri, sottozero!

  • Benchè l’idea possa farmi gola devo ragionare in maniera lucida e dire: NO, NON PAGHERO’ PER DEI CAMPIONCINI E MINITAGLIE CHE POTREI AVERE GRATUITAMENTE!
    Ragazze non creiamo un mercato anche per quelle cose che dovrebbero essere gratuite..giocano sulla nostra curiosità, la passione per il make up e la bella scatolina…ma in realtà quei prodotti si dovrebbero ricevere gratuitamente per provarli! Anche le minitaglie solitamente vengono regalate (in kit) all’acquisto di un prodotto abbastanza prestigioso (una crema,una palette… almeno così dovrebbe essere!!!).
    Vendere i campioncini poi è illegale e penso che mi scazzerei non poco se pagassi 14 euro e trovassi nella scatola pochi ml di prodotto, tubetti miseri e bustine…
    L’unica cosa che salva questa furbissima idea è l’opzione di poter ricevere anche prodotti a formato intero (che, non illudiamoci, saranno sempre l’eccezione..1 su 5 e non è assicurato) e l’impossibilità di controllare cosa realmente arriva nelle scatole poichè basate sulla casualità…
    L’idea sarebbe davvero carina se si trattasse sempre di vere minitaglie in anteprima e non campioni a caso, rimasti anche come fondi di magazzino.
    Il costo poi per delle semplici prove prodotto mi sembra veramente eccessivo, in pratica tutti quei bei nastri e le spese di spedizione che dicono di omaggiare siamo noi a pagarle.
    Per questi motivi penso resisterò alla tentazione e continuerò ad approfittare di promozioni, coupon, riviste con allegati, eventi in profumeria che sono sicuramente più convenienti.
    Si richiede anche un’opinione (non obbligatoria ma per ricevere una box gratis ovvio che convenga…) quindi non solo non si viene pagate per l’opinione data ma addirittura si paga, questo mi sembra proprio sfruttamento! O.O Svegliamoci!

    • Ciao Chiara, grazie per essere passata dal blog, ma devo dirti che non sono del tutto d’accordo con te.
      Neanche io pagherei per dei semplici campioncini, reperibili gratuitamente in profumeria o nei giornali; ma mi pare che l’idea Glossy Box sia differente, ed ovvero proporre delle minitaglie, e a volte prodotti formato vendita (non si può neanche pretendere che vengano inseriti tutti prodotti interi considerando che solo uno avrebbe probabilmente costo superiore a quello dell’intera GlossyBox) e mi sembra prematura la tua opinione dato che ancora l’iniziativa seppur attiva non è iniziata, e devono ancora partire le spedizioni delle prime GlossyBox. Sarebbe comprensibile se avessi un’esperienza diretta deludente… ma non mi sembra sia il tuo caso.
      E non penso proprio si tratti di vendita di campioncini, sarebbe un fallimento totale, chi acquista non è mica fesso, e dubito che gli ideatori “si buttino la zappa sui piedi”.
      Ancora “rimasugli di magazzino” penso e spero proprio che non sia il caso del contenuto che avranno le glossy box, sia vista la filosofia proposta dall’iniziativa, sia dopo aver visto i contenuti delle Scatole di altri paesi…Nars, Opi etc. mi sembrano in linea con i trend…
      Per ultimo l’idea delle schede di valutazione, che peraltro non sono neanche obbligatorie, ma se compilate permettono l’accumulo di punti per una glossybox omaggio (che penso sia solo un vantaggio di chi acquista, senza alcun contro), la trovo molto carina ed utile. E mi sembra assurdo parlare di sfruttamento, e che comunque si necessiti un pagamento… io scrivo costantemente recensioni di prodotti, e non mi paga nessuno, e non pretendo neanche che avvenga! E’ un modo di scambiarsi idee e consigli… che c’è di male? Ho visto che hai lasciato questo commento in più blog… Come mai così accanita?Capisco che c’è ancora un velo e un pò di mistero su GlossyBox, che può infastidire non sapere che marche vengano trattate e che comunque non si possa sapere cosa conterranno prima di riceverle…ma fa parte del “gioco”… Aspettiamo cosa proporrà al primo invio… poi si potranno esprimere i pareri, nel bene e nel male :)

  • Ciao Chiara, vogliamo far chiarezza su alcune affermazioni che non riteniamo corrette. Le nostre sono minitaglie (o versioni viaggio) di prodotti di altissima qualità di cui non sempre si trova il campioncino in profumeria/farmacia e non escludiamo che già a partire dalla prima box vi siano prodotti a taglia intera. Non tutte le profumerie/farmacie d’Italia, infatti, avranno samples di tutti i prodotti che trattano (e qui entra in gioco Glossbox). Quello che vorremmo sottolineare, inoltre, è che dentro la GlossyBox non troverai mai la fialetta di profumo microscopica o la bustina di shampoo CHE POTRESTI TROVARE NEL GIORNALE (che senso avrebbe? per noi nessuno). Il nostro obiettivo, infatti, è quello di proporvi prodotti che rappresentano novità sul mercato (ma anche brand emergenti, quindi difficilmente reperibili), per farveli provare comodamente a casa prima di acquistare la taglia piena.

    Per quanto riguarda la questione dei costi, in UK costa 15€, in Spagna 10 ma dopo il 2012 includeranno le spedizioni e in Brasile 25€. In Germania spediscono con le poste, noi abbiamo dovuto scegliere il corriere per ovvi motivi. Qualche euro speso in più saggiamente!

    Infine, crediamo che la vostra opinione sia molto importante! I questionari serviranno per allinearci meglio alle vostre esigenze e poi non scordare che siamo un’azienda giovale e social: non serve lasciare commenti su tutti i blog che parlano di noi, puoi venirci a scrivere su Facebook e saremo ben lieti di darti tutte le risposte di cui hai bisogno! :-)

Rispondi a Chiara Annulla risposta