Bagno Levasmalto Fai da te

Bagno Levasmalto Fai da te

In questo ultimo periodo sto passando una leggera Smalto-Mania, cambio in continuazione colore e provo una certa soddisfazione nello stenderlo.  La parte noiosa è però rimuovere quello presente… Consumo sempre più solvente e più dischetti di cotone del dovuto, e peraltro devo sentire le lamentele degli uomini (mio fratello e il mio ragazzo) che si lamentano per la puzza… Ed in effetti come dargli torto? Noi ci siamo abituate, ma l’odore dei solventi è abbastanza fastidioso.
Circa due settimane fa mi sono recata in un nuovo centro commerciale, e devo dire molto adrenalinica per via della presenza di un nuovo Store Sephora, il più vicino a casa mia (circa 100 km) nonchè il primo che visitassi.
Intenta e totalmente immersa tra le bontà cosmetiche e makeuppose, mi sono soffermata su un prodotto di cui avevo sentito spesso parlare, l‘Express Nail Polish Remover a marchio Sephora.
Dopo aver fatto alcuni tentativi su 2 unghie per mano (sufficienti per avere delle mani abbastanza ridicole), e dopo la brutta figura di gettare un pò di quel liquido a terra, ed aver provveduto a pulire il pavimento con un dischetto di cotone lasciando una bella macchia opaca (sono un disastro!), ero intenzionata a comprarlo. Mi sono diretta più volte verso la cassa ma fino all’ultimo minuto ero intecisa, il prezzo mi ha bloccata. Infine l’ho lasciato lì, perchè se è vero che duri un bel pò, 9 € per un solvente sono decisamente troppi.
Se qualcuna di voi non conosce il prodotto di cui sto parlando ve lo spiego brevemente: si tratta di un barattolino con all’interno una spugnetta imbevuta di solvente privo di acetone.
Inserendo le dita ricoperte di smalto nel foro di cui è dotata la spugnetta e ruotandolo per qualche secondo, lo smalto verrà del tutto rimosso senza lasciare residui nè sensazioni fastidiose.
E’ proprio una genialata, che fa risparmiare tempo oltre ad essere un’idea davvero carina :)
Insomma…una volta tornata a casa, pensando al meccanismo di questo prodotto, ho valutato che non era troppo complicato, ma sicuramente di facile realizzazione.
E quindi me lo sono fatta casa, ed entusiasta come una bambina continuo ad utilizzarlo ed a mostrarlo come un trofeo, scatenando il sorriso di chi mi vede… Io l’ho chiamato il “Pucciadì“. :D Vi concedo una risata, su’!

Bagno leva smalto fai da te
La spesa da affrontare per la sua realizzazione è davvero misera!
Ecco l’occorrente:

Una spugna semplice (io ho preso quella da bagno) 0,70 €
Un paio di forbici, un coltello, un taglierino, insomma qualcosa utile a ritagliare la spugna
Una Jar Vuota, potete comprarla o utilizzare quella di una crema finita, dopo averla accuratamente lavata
Un solvente per lo smalto, meglio se senza acetone.

Io ho adoperato un barattolino della vecchia crema Avon Solution Complete Balance, in vetro trasparente, a cui ho rimosso l’etichetta in plastica. Consiglio di scegliere un barattolo di queste dimensioni, quindi da crema viso, per comodità.
Ho preso la spugna ed aiutandomi con un paio di forbici ne ho ritagliato un angolino, di dimensioni sufficienti a riempire completamente il mio barattolino.
Dopo aver provato il pezzo di spugna nel vasetto, per verificare che fosse delle giuste dimensioni, ho deciso dove posizionare il centro ed ho effettuato un buchetto (alla meno peggio) aiutandomi ancora con una forbice. Voi potrete utilizzare un taglierino o qualsiasi altro oggetto che possa tagliare decentemente la spugna che dovete valutare essere morbida.
L’ho reinserita nel vasetto e vi ho versato all’interno un pò di solvente. Io ho adoperato il Nail Art Nail Polish Remover Ultra Essence, un solvente senza acetone, molto efficace, ma che purtroppo non so se ancora in vendita, non l’ho più visto allo stand.
La quantità di solvente da versare non è tanta, e considerate comunque che potrete ricaricarlo in ogni momento, quando vedete la spungetta troppo asciutta, versandone un altro pò.

Ed ecco fatto il vostro Pucciadì! (passatemi questo nome, ne sono orgogliosa!)
Per rimuovere lo smalto basterà immergere il dito nel vasetto, dentro al foro creato, ruotarlo un pò et voilà!Bagno leva smalto

Spesa complessiva poco più di 2 € per l’acquisto di un solvente e della spugnetta, considerando che chiunque abbia a casa un coltello o una forbice, ed un vasetto vuoto.
Fatemi sapere cosa ne pensate e se lo farete :)
Spero di esservi stata utile!

14 Pensieri su “Bagno Levasmalto Fai da te

  1. 19 aprile 2012 at 15:32

    AHAHHHA sei un genio *_*

    • 19 aprile 2012 at 15:34

      xD Per la prima volta l’ho creduto anche io :D Sono troppo entusiasta di questa creazione :D

      • 19 aprile 2012 at 15:41

        L’ho condiviso su fb ma non riuscivo a taggarti :((((

        • 19 aprile 2012 at 15:46

          Si ho visto :) Grazie! <3 Non so come mai non riesci a taggarmi >_<

  2. 19 aprile 2012 at 16:05

    Davvero una genialata! Io avevo quello della Essence ma poi una volta terminato non sono più riuscita a beccarlo allo stand;)

  3. 19 aprile 2012 at 18:14

    lo faccio subitooooooooo

  4. 20 aprile 2012 at 09:37

    wow, che idea geniale, ci proverò anche io!

  5. 20 aprile 2012 at 11:06

    Fantastica!! :D
    Proprio l’altro giorno chiedevo su Facebook chi avesse alternative a quello di Sephora, quindi questo post cade proprio a puntino!!

  6. Chiara
    20 aprile 2012 at 11:27

    Grande idea!
    Per chi fosse pigra, in molte profumerie (qui da me Gardenia e Pinalli, tra le altre, ma anche in alcuni OVS) vendono la versione di Gia Paris. Si chiama “Spugnetta solvente levasmalto”, l’ho vista in 4 profumazioni diverse e costa circa €3.50 a seconda della profumeria :)

  7. 20 aprile 2012 at 11:42

    Ma è geniale! E pensare che non conoscevo nemmeno il prodotto originale di Sephora :O

    • 28 maggio 2012 at 12:16

      Purtroppo quello di Gia Paris contiene acetone e a me secca terribilmente giro cuticole e unghie. Per cui credo che questa è la soluzione più economica e pratica. Oggi lo faccio anche io.

  8. conny
    5 novembre 2012 at 12:45

    scusami ma la spugnetta imbevuta di acetone non si muove quando giri il dito?

    • 5 novembre 2012 at 12:50

      Ciao Conny. La spugnetta l’ho lasciata di dimensioni abbastanza grandi, in modo che risulti incastrata, anche se imbevuta e morbida… Ed effettivamente no, non si muove :)

Rispondi