Ceretta professionale fai da te

Ceretta professionale fai da te

La rimozione dei peli è il cruccio di ogni donna, un impegno mensile, o anche più frequente, a cui bisogna dedicare il giusto tempo.
Nonostante oggi l’uso di rasoi e lamette sia ancora utilizzato, è risaputo che il miglior modo per la rimozione dei peli superflui sia tramite epilazione, ovvero estirpando il pelo dalla radice.
Ciò può avvenire tramite appositi apparecchi elettrici chiamati epilatori, o sottoponendosi a lunghe sedute di ceretta.

La ceretta è uno dei principali compiti di estetiste e centri di bellezza; molte donne pianificano i loro appuntamenti per la rimozione dei peli mensilmente, sapendo di dover sottrarre delle ore del loro tempo, oltre a destinare un determinato budget a questa operazione.

E’ vero che ultimamente sono diffusi dei metodi di ceretta casalinga “a freddo” tramite apposite strisce depilatorie già pronte all’uso, ma è innegabile che i risultati non saranno mai come quelli della cera professionale: molti peli rimangono attaccati o si spezzano con conseguente crescita rapida.

ceretta-a-caldo

La ceretta professionale è sicuramente il migliore e più duraturo metodo per la rimozione dei peli che permette di avere gambe (o tutte le altre parti del corpo sottoposte al trattamento) lisce per oltre 3 settimane.
Il contro è appunto, come già detto, la necessità di recarsi presso un esperto in campo, dedicando del tempo, pianificando in anticipo e spendendo parecchio denaro.

Molte non sanno che, avvalendosi dei giusti “arnesi del menstiere” reperibili presso i negozi o gli store online di prodotti e forniture per estetiste, è possibile optare per la ceretta professionale fai da te, con tantissimi vantaggi, sia a livello economico che di tempo.
Non dovremmo più pianificare in anticipo gli appuntamenti dalle estetiste, e potremmo sottoporci alle personali sedute al momento del bisogno senza imprevisti, oltre a risparmiare un bel pò di soldi.

Per fare la ceretta a casa occorre munirsi di tutto l’occorrente:

  • Cera
  • Apparecchio scaldacera;
  • Strisce epilatorie;
  • Olio o crema dopocera.

kit-per-ceretta

Gli strumenti per la ceretta professionale possono essere di tue tipi, il manipolo che si usa con le ricariche di cera a rullo, o lo scaldacera a pentolino dal quale si preleva e si applica il prodotto con una spatola in legno o metallo.

Il primo, il manipolo, sicuramente il metodo più pratico, veloce e idoneo all’uso casalingo, è indicato sopratutto per aree estese (gambe, cosce, braccia etc); il fornello scaldacera è invece più adatto a zone limitate e più piccole come la zona bikini o il viso.

In entrambi i casi, che si adoperi la cera a rullo o quella liquida in pentolino, le regole fondamentali per la buona riuscita della rimozione dei pelli sono:

  • Applicare la cera in piccole aree nel verso di crescita del pelo;
  • Posizionare la striscia facendola aderire per bene alla pelle;
  • Tenere tesa la pelle in modo da diminuire lo stress dello strappo;
  • Tirare la striscia in senso parallelo all’area trattata (non verso l’alto) e nel verso opposto di crescita dei peli;
  • Rimuovere eventuali residui di cera tamponando la striscia e applicando in seguito un olio o una crema appositi dopo cera.

Le prime volte può sembrare un pò difficile, ma dopo le prime sedute vi renderete conto della semplicità della procedura e diventerete velocissime!

Una volta presa dimestichezza con il trattamento, abbandonerete qualsiasi altra metodica di rimozione dei peli, ed eviterete gli appuntamenti dall’estetista, avendo sempre pelle liscia e senza un pelo.

Rispondi